Biossido di Titanio (E171) presente in molte caramelle, riconosciuto come non sicuro

Il biossido di titanio (E 171) non può essere considerato sicuro come colorante alimentare perché non si escludono problemi di genotossicità. È questa la conclusione a cui sono giunti gli esperti dell’Efsa nell’aggiornamento sulla valutazione relativa alla sicurezza dell’additivo. “Il biossido di titanio – precisa Francesco Cubadda dell’Istituto superiore di sanità – viene utilizzato in alcuni prodotti da forno, nelle caramelle e si trova anche in minestre, brodi, salse e creme da spalmare. Di solito viene utilizzato per accentuare la colorazione bianca e migliorare l’aspetto”. Trattandosi di prodotti consumati frequentemente da bambini la classificazione di genotossicità è ancora più inquietante. Alla decisione si è giunti durante la rivalutazione che L’Efsa fa periodicamente, soprattutto quando ci sono nuovi dati.

 

ti potrebbe interessare anche:

categorie articoli

abitare
ambiente
economia e diritti
ecosolbologna
GasBo
reti
salute
salute
alimentazione
alimentazione
creser
energia
finanza etica
finanza etica
produttori gasbo
tecnologia
altri temi
altri temi

altri post similari

Menu